CategoriesBlog

Quando e come usare i fanghi?

Spesso ci si chiede quando sarebbe utile utilizzare i fanghi, come sceglierli e soprattutto quante volte ripetere il trattamento onde ottenere dei risultati visibili e soddisfacenti.

Innanzitutto sarebbe utile prima di qualsiasi trattamento da posa, effettuare un peeling profondo in maniera tale che, eliminando le cellule morte dallo strato superficiale del derma, i principi attivi possano penetrarvi  meglio.

Sarebbe utile definire le diverse qualità di fanghi in commercio e come sceglierli in base alle proprie esigenze: ci sono i Fanghi Anticellulite, i Fanghi Tonificanti e i Fanghi Terapeutici.

 

I Fanghi Anticellulite

Devono necessariamente contenere argille ricche di oligoelementi le quali contribuiscono a riattivare la microcircolazione ed a eliminare le tossine.

Sono formati fondamentalmente da acqua (parte liquida) e argilla (parte solida).

La parte liquida può essere sulfurea, clorurata, solforosa, salsoiodica, ferruginosa ed arsenicata.

La parte solida, formata da una parte inorganica, l’argilla, e da una organica, come ad esempio batteri, alghe, humus, presenti nel terreno di raccolta.

In aggiunta a questi due componenti base, vengono spesso aggiunti dei principi attivi naturali come ad esempio:

Alga Spirulina: L’elevato contenuto proteico e lipidico, permette la formazione di una barriera contro la perdita d’acqua per evaporazione, svolgendo un’azione drenante e vasodilatatrice.

Estratto di limone: schiarente, protettore  capillare, anticellulite, attivatore

Urea:  emolliente, stimola la rigenerazione cellulare, tonifica, rimuove le cellule morte

Sodio Cloruro: ottima per combattere i liquidi in eccesso

Argilla Verde: assorbe il sebo in eccesso, elimina le impurità ridonando vitalità e morbidezza alla pelle.

Il composto in totale ha il compito di garantire elasticità e tono ai tessuti: purifica la pelle dalle tossine, migliora la microcircolazione, assorbe le tossine , cede alla pelle i suoi principi funzionali.

Vanno applicati in maniera circolare dal basso verso l’alto, questo particolare fango contiene all’interno l’urea che svolge un’azione esfoliante attraverso il massaggio iniziale.

 

Si possono scaldare a bagnomaria, per renderli piacevoli al contatto e per dare grazie al calore potere di attivazione micro circolatoria ed essudativa.

Si applicano in maniera generosa sulle zone interessate, avvolgendo la parte con

del cartene in fogli o pantaloni occlusivi, lasciandolo in posa per 20 minuti circa.

Sciacquare successivamente con dell’acqua calda sempre creando dei movimenti circolatori.

Il trattamento si può ripetere anche 3 volte a settimana (evitando ovviamente i giorni del ciclo mestruale).

 

I Fanghi Tonificanti

Contengono principi attivi tonificanti, emollienti ed elasticizzanti, i quali favoriscono l’attivazione circolatoria e cellulare dando sensazione di “freddo”.

Olio di girasole

Ricco di vitamina E ed acido linoleico nutriente ed idratante

Olio di mandorle dolci

Lenitivo ed elasticizzante

Lecitina Tocoferolo Vitamina  C

Composto studiato per riristinare l’elasticità della pelle e favorire la produzione di collagene.

Estratto di Kigelia Africana

Ricco di flavonoidi, ha  straordinarie  capacità tensorie e rassodanti in grado di compattare il derma con un effetto simile ad un reticolato tensorio invisibile.

Argilla verde ed estratto di ginseng

E’ in grado di migliorare il metabolismo dei tessuti tonificando il sistema sottocutaneo.

Olio essenziale alla menta piperita

Costituito da mentolo, vitamina c, flavonoidi e tannini, svolge un’azione rinfrescante, tonificante e purificante.

Canfora

Viene assorbita velocemente e produce una forte sensazione di raffreddamento. Ha proprietà tonificanti e rassodanti.

Mentolo

Svolge un’importante azione rinfrescante e tonificante favorendo la circolazione alle gambe affaticate e gonfie.

 

Estratto Di Ginkgo Biloba

Migliora il metabolismo cellulare e le funzionalità del microcircolo, ideale nei trattamenti anticellulite. La metodica applicativa è la stessa per tutti i fanghi, la stagione preferita per questi trattamenti è solitamente quella che previene l’estate, solitamente Marzo, Maggio e Aprile, in modo tale da essere pronti per la “Prova Costume”.

I Fanghi Terapeutici

Per fanghi terapeutici si intendono fanghi per la cura di alcune patologie quali: reumatismi, osteoartrosi, gonartrosi, migliorandone il quadro clinico prevenendone le riacutizzazioni.

Solitamente si utilizzano dei fanghi lasciati maturare in acqua sulfurea salsobromoidica, per almeno 6 mesi.

In questo modo il fango “vergine” si arricchisce di sostanze che lo rendono una pozione magica per queste patologie.

 

Abbiamo infatti numerose azioni:

  • Antiinfiammatoria, 
  • Analgesica, 
  • Miorilassante, 
  • Eutrofica, 

 

Stimolazione dei processi metabolici, Rilassante in quanto applicato caldo.

Ovviamente in tutto questo abbiamo solo sfiorato l’argomento che si presenta piuttosto vasto.

Il trattamento va eseguito da un professionista che potrà completarlo con un massaggio specifico, purtroppo visto il momento storico, può essere effettuato anche a casa, l’importante è utilizzare il prodotto più adeguato che fa al caso vostro.

Come i nostri prodotti Sada:

 

 

Condividi su:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *